Manutenzione

La manutenzione, intesa come tecnologia della conservazione (terotecnologia), è definita come “combinazione di tutte le azioni tecniche, amministrative e gestionali, previste durante il ciclo di vita di un’entità, destinate a mantenerla o riportarla in uno stato in cui possa eseguire la funzione richiesta “(UNI EN 13306),  in modo da garantire, fra l’altro, il mantenimento del valore patrimoniale di un sistema nel tempo.

ATME dispone di una unità operativa composta di tecnici qualificati dai costruttori dotata di furgoni attrezzati a “officina mobile” per le manutenzioni “on-site”, in grado di fronteggiare h24x 365 qualsiasi evento di manutenzione correttiva e di eseguire le operazioni di manutenzione preventiva programmata

I ricambi vengono spediti dal magazzino di ATME e, per le parti non in stock, dai magazzini centrali di Hitec e Stamford AVK, con spedizioni giornaliere per le parti in breakdown.

Per gli UPS dinamici HITEC sono disponibili dei componenti rigenerati in fabbrica con gli stessi standard qualitativi dei gruppi nuovi, per una rapida sostituzione in modo da ridurre al massimo il fermo macchina

 

Stamford AVK S6

Le operazioni di manutenzione possono essere suddivise in:

Manutenzione preventiva programmata ordinaria: viene effettuata a intervalli di tempo prefissati secondo le prescrizioni dei costruttori e comprende:

  • una serie di controlli, registrazioni, verifiche strumentali e di sicurezza
  • sostituzione di olio motore con relativi filtri e componenti usurabili
  • verifica dello stato del liquido di raffreddamento, sua sostituzione con flussaggio del relativo circuito

Manutenzione straordinaria predittiva: effettuata a seguito del monitoraggio di uno o più parametri misurati con strumenti di diagnostica ed estrapolati utilizzando appropriati modelli matematici, per individuare il tempo residuo prima di un guasto. In questo tipo di attività è opportuno includere il contrasto al “wet stacking” (accumulo di incombusti nel sistema di evacuazione gas di scarico e di depositi carboniosi all’interno del motore), che può essere  corretto con delle prove a carico dei gruppi (WP Atme n° 420).

Manutenzione riparativa: prevede un intervento solo a guasto avvenuto ed è quindi subordinata all’attesa del manifestarsi del guasto. ATME interviene con il proprio team di tecnici sugli impianti coperti da un contratto di manutenzione preventiva programmata. I tempi di intervento sono regolati dai contratti di reperibilità stabiliti nei singoli contratti.   

Manutenzione migliorativa la dimensione evolutiva della manutenzione tende a superare il concetto di “status quo” e a incoraggiare una evoluzione del sistema non solo per adattarlo a nuove esigenze, ma anche per migliorane la produttività, garantendo una maggiore sicurezza dell’ambiente circostante il sistema (“luogo di lavoro”) e un aumento del valore dell’impianto.

Revisioni: possono essere considerate come manutenzione correttiva, se eseguite dopo un guasto o come manutenzione predittiva se effettuate prima di un guasto e comprendono:

  • Revisione di UPS rotanti Hitec
  • Revisione alternatori;
  • Revisione con ricambi originali di motori diesel e/o a gas.

Le revisioni sono eseguite preferibilmente in officina, per garantire un miglior livello di qualità, o quando necessario in loco.