Ripristino di impianti

In caso di danni provocati da eventi esterni (incendi, allagamenti, terremoti), da gravi problemi “wet stacking”, da inquinamento da biodiesel (vedere anche il WhitePaper ATME n°422 ), da utilizzo non corretto dei liquidi refrigeranti (antigeli) (WP ATME n°420  ) , è necessario rimettere in funzione l’impianto secondo le prescrizioni del costruttore e in linea con le norme in vigore.

ATME è in grado di gestire questo processo, compreso un nuovo collaudo della centrale di “power generation”, effettuando adeguate prove a carico presidiate, con l’utilizzo di banchi di carico di tipo resistivi (noleggiati e collegati da ATME).